venerdì 9 settembre 2011

Newsletter n. 1 - corteo anticaccia 17/9/2011 Torino

Corteo nazionale  anticaccia - Torino 17/9/2011 - Newsletter n. 1 
 linee guida allo svolgimento del corteo  
(ultimo aggiornamento 14/9/2011) 
------------------------------------------------
 ORARI E LUOGHI 

14,30-15,30 concentramento  in piazza XVIII dicembre ( porta Susa), predisposizione materiale,  ultime istruzioni,
15,30- partenza corteo
15.30-17.30 percorso corteo ( km 4.1 in pieno centro)  via Cernaia, sosta in piazza Solferino ,  (via Santa Teresa, via Roma,  annullate da Questura il 13/9  e sostituite  da  via Pietro Micca )   via Pietro Micca ,   periplo di piazza Castello  e piccola sosta , via Po, piazza Vittorio Veneto . E ancora (ultima implementazione): via Bonafus, via Maria Vittoria , lungopo Armando Diaz, corso Cairoli  fino a  fronte incrocio  con via Dei Mille sotto al monumento a Giuseppe Garibaldi ( fine corteo ore 17.30 circa )
17,30-19.00  da un palco  dedicato  intrattenimento  a tema anticaccia = canzoni, musiche, danze, lettura di brani  e [ta-daaa].. interventi "a sorpresa" (forse Obama, Merkel , Sarkozy..)
19.00  Fine manifestazione [ baci e abbracci, è stato efficace, imponente e d'effetto, grazie, alla prossima , ciao . :-) ]

>>visualizza qui il percorso del corteo<< 


 SCOPI DELLA MANIFESTAZIONE 

Cari anticaccia,  questa manifestazione  nazionale ha ovviamente un primo scopo scontato:
 manifestare = rendere manifesto (agli occhi  di chi ci vedrà e sentirà = cittadinanza torinese , tv che interverranno e "istituzioni)  che esiste una frazione di italiani  fermamente contrari alla caccia e  disposti a lottare (anche "dopo ed oltre " al corteo in sè)  perchè questa pratica  arcaica, crudele, dannosa, pericolosa sia "delegittimata adesso ed abolita ora ". 
Come capite  si tratta di un argomento "serio e importante" che va a tentare di scardinare  l'impianto giuridico su cui poggia  una pratica  millenaria . L'abolizione della caccia sarà un fatto epocale  ed ogni manifestazione a suo supporto,  anche se apparentemente  ha una natura squisitamente  etico-protezionista , è  sostanzialmente " non partitica" ma concretamente "politica" (in senso aristotelico ,cioè relativa all'amministrazione della polis per il bene comune). 

Il secondo scopo  -ed è per questo che vi abbiamo chiesto di venire a Torino- è quello di accendere un bello spot pubblicitario sul  referendum  regionale che si terrà a primavera 2012  ( vedi apposita pagina del blog  http://straccialacaccia.blogspot.com/p/il-referendum-piemontese.html) e quindi di ricordare ai piemontesi  che  presto si voterà per ridurre in maniera clamorosa  la possibilità di cacciare in questa regione. Tale consultazione, se vittoriosa, può costituire un precedente giuridico applicabile anche ad altre regioni. Per questo è MOLTO , MOLTO , MOLTO importante per "tutti".
Quindi  MOLTO , MOLTO , MOLTO importante è che il corteo sia  davvero efficace.
Ecco perchè ci permettiamo di dare queste  poche ma importanti linee guida a chi parteciperà, pregandovi di aiutarci a diffonderle.

IL CORTEO NELLA FORMA
Se serio è l'argomento,  chi sfila= tu   -proprio per essere credibile-  deve essere .. ancor più serio e offrire l'immagine  di chi  con ferma determinazione "marcia" compitamente   per far valere  i diritti degli animali, dell'ambiente, dei suoi eredi e i suoi .


Un corteo "visivamente "  ben composto ed ordinato, con file  corte ( 4 -5 persone)  , regolarmente distanziate di 3-4 metri  per dare visibilità alla cartellonistica, riesce  ad assolvere  il suo scopo molto meglio che non un "gnocco disordinato e molliccio" di  gente che  chiacchera, ridacchia per 3 km  e  pare più una mandria di (placidi, sereni, tranquilli, belli , ma...  per nulla incisivi ) bufali al pascolo  che  attivist scesi in campo a protestare  per una causa importante .
Nell'interesse degli animali -cari amici- ricordate  quanto appena detto durante "tutto" il  corteo. 
 

  IL MESSAGGIO NELLA SOSTANZA- OCCHI

 Ovviamente questa  avversione alla caccia, per essere presa sul serio ,  deve essere "in qualche modo"argomentata". Portare sè stessi  al corteo è il primo passo,  ma  "di per sè"... non argomenta nulla. Quale la differenza fra un passante e un manifestante se non hanno segni distintivi ?

Una lunga fila  di persone, ancorchè  ordinate, ma mute e sguarnite non   farà capire al pubblico PERCHE'   quelle persone  stanno sfilando. 
L'unica cosa che  lo fa  sono le  FRASI degli   striscioni e i cartelli  che  ciascuno di voi  si costruirà proprio  per lanciare il SUO messaggio  anticaccia   a chi gli passa davanti. 

Fare uno striscione  o un cartellone  è la cosa  più semplice della terra .  Siete 4 amici? Comprate 5  metri di stoffa o carta e ci scrivete su la "vostra" frase con una bomboletta o un pennarello o la tempera . 
Siete da soli? Andate in un supermercato , recuperatedal magazzino -gratis-  un grosso cartone  da  70x100  o giù di lì  e ci scrivete sopra con un pennarello o acrilico o  tempera . Costa pochissimo. 
Non serve esserer  Ungaretti  o  Picasso.  E' il messaggio che conta ( fosse anche solo "aboliamo la caccia") , non la bellezza . Basta che sia CHIARO   e leggibile a  10 metri  di distanza . Scrivete poco, ma GRANDE, il carattere non deve essere meno alto di 12-15 cm. Non vi fate il problema di dover dire tutto lo scibile anticaccia  in una frase, basta UN concetto: siamo in tanti : dall'esterno del corteo ciò che fa effetto è la pluralità dei messaggi di ogni genere.
Nell'interesse degli animali, per essere "efficaci"  -cari amici- cercate di venire con il "vostro " messaggio. 
Trovare  tempo e voglia di fare il "vostro"  cartello è solo una questione di "amore" per la causa che state portando avanti.    
Ovvio che se proprio non ce la fate venite lo stesso eh!! non è che rinunciate al corteo  perchè non avete un  messaggio. 
Stampatevi  solo il bersaglio  indicato qui 
<< clikka qui per andare al post dal quale scaricare il pettorale>>


  IL MESSAGGIO NELLA SOSTANZA- ORECCHIE
Come già detto,quando si sfila, l'avversione alla caccia, per essere presa sul serio ,  deve essere "in qualche modo" argomentata". Portare sè stessi  al corteo è il primo passo,  ma   "di per sè"... non argomenta nulla .
Un corteo efficace invece, è un corteo molto molto molto  RUMOROSO. 
Quindi , oltre  ai vostri bei cartelli e striscioni, portate fischietti e  tamburi. Ma soprattutto portate la vostra bella voce e preparatevi  ad usarla  per due ore.
Scandire slogan è un ottimo modo per attirare l'attenzione e, conseguentemente,   portare i passanti a guardare i vostri cartelli. Il messaggio  arriverà quindi per DUE  strade. 

Gli slogan li abbiamo preparati noi : mai volgari o beceri, ma decisi e tassativamente antispecisti. All'inizio della manifestazione  vi daremo i foglietti con i 12 slogan  proposti: così li si potrà dire tutti insieme.
Se  riusciremo a concertarci  bene  credo si sveglieranno le mummie del museo egizio :-).
Chi ha il megafono lo porti: 10  megafoni lungo il corteo sono necessari"solo"  per dare il" la" e sincronizzarci, però  al seguito serve la voce di TUTTI.


CARTELLONISTICA DELLE ASSOCIAZIONI -GRUPPI-MOVIMENTI

I gruppi aderenti sono ovviamente  liberi  di portare  ciò che ritengono utile, efficace ed opportuno  allo svolgimento della manifestazione. 
Sicuramente  ben venga UNO striscione con loghi, però vi invitiamo  a privilegiare una cartellonistica "a tema anticaccia " proprio  per motivi di efficacia ed utilità. 
Cinquanta bandiere con il logo di un gruppo   non spiegano a chi ci vede  "perchè" siamo contro la caccia, mentre questo dovrebbe essere lo scopo della manifestazione: solo spiegando "perchè"  possiamo   sperare  che di accrescere le "nostre" file . 
Grazie a tutti .

Nessun commento:

Posta un commento

i commenti offensivi o pro-caccia saranno rimossi

Posta un commento